Sentire tutto in Dio

Questione di vista!

vedere

Proviamo ad immaginare la nostra vita a luce spenta, ad occhi sempre chiusi…
Proviamo a immaginare di vivere senza poter vedere cose, luoghi e persone che abbiamo intorno.
E’ l’esperienza quotidiana di chi sa riconoscere il tempo non dalla luce del sole ma dal calore che ne sente addosso, di chi riconosce l’arrivo di un amico dal rumore dei suoi passi. E’ l’esperienza del “non-vedere” ma del riconoscere usando gli altri sensi. Eppure è un’esperienza non tanto diversa da chi pur osservando le cose con i propri occhi non riesce a vedere, riconoscere.
Questo nostro percorso tra le sfere sensoriali giunge alla vista, altro senso che possiamo definire “spirituale”.

Nei vangeli uno dei miracoli più celebri di Gesù riguarda proprio un “non-vedente” che per le vie di Gerico chiede e ottiene da Gesù il dono della vista… c’è poi Tommaso, lui la vista ce l’ha eppure non vede, non riconosce. “Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi… io non credo” (cfr Gv 20.25)
Tommaso diventa icona di chi non crede se non vede, icona di una fede che ha bisogno di vedere e toccare.
Tommaso non esclude di poter credere al Signore Risorto, chiede solo una prova.

vedereLa risposta di Cristo, dura per Tommaso, dà conforto alle nostre piccole incredulità ma anche ai piccoli atti di fede di ogni giorno.
“Beati quelli che non hanno visto e hanno creduto”. Questa beatitudine, questa promessa di felicità sembra proprio per noi. Noi crediamo eppure non abbiamo visto. E la vita per chi crede non diventa più facile, più comoda, più riuscita… ma la vita di crede però è più piena, più appassionata, più forte. Quante occasioni il Signore ci dà di vedere, di vederLo! Nell’Eucarestia spezzata e adorata, nella carne sofferente di tanti ammalati che vivono nelle nostre case e comunità. Ci dà di vederlo in situazioni difficili da sistemare o nella gioia di un incontro inaspettato.
Allora più che di vista è una questione di sguardi. Il Signore ci chiede ogni giorno di assumerne uno nuovo, più limpido, più positivo ma non per questo meno concreto o efficace.

vedereTommaso vede il Signore Risorto e adesso crede.
Fa’ o Signore che, vedendo o non vedendo, la nostra fede in Te,
nella Tua Parola e nella forza del Tuo Spirito
non smetta mai di crescere e rendere “luminosa” la nostra vita.

LE NOSTRE PUBBLICAZIONI

ADORAZIONI

La nostra galleria fotografica

Copyright © 2014 Casa Madre Suore Adoratrici - Rivolta d'Adda - Cremona - Via S. Francesco d'Assisi, 16 - 26027 - Tel.: 0363 3791 - Fax: 0363 78011 - Mail: info@suoreadoratrici.it PRIVACY