Eventi

17 ottobre apertura del Sinodo 2021 – 2023

La Chiesa di Dio è convocata in Sinodo.

Domenica 17 ottobre, si aprirà in tutte le diocesi del mondo, con la presidenza del rispettivo vescovo. In questa data si aprirà la cosiddetta fase diocesana del Sinodo alla quale succederà nel settembre 2022 la fase continentale fino a quella conclusiva a livello di Chiesa Universale.
Ancora una volta papa Francesco opera una grande rivoluzione: l’assemblea che normalmente coinvolgeva solo i vescovi per decidere sulle grandi questioni riguardanti la Chiesa e il mondo, ora partirà dal basso con la partecipazione di tutti i cattolici. Il Sinodo non sarà dunque “solo un evento, ma un processo che coinvolge in sinergia il Popolo di Dio, il Collegio episcopale e il Vescovo di Roma, ciascuno secondo la propria funzione” , dice la Santa Sede.

La fase diocesana si svolgerà da ottobre 2021 ad aprile 2022. “L’obiettivo di questa fase – spiega il Vaticano – è la consultazione del Popolo di Dio affinché il processo sinodale si realizzi nell’ascolto della totalità dei battezzati”. Per facilitare la consultazione e la partecipazione di tutti, la Segreteria Generale del Sinodo invierà un Documento preparatorio, accompagnato da un Questionario e da un Vademecum con proposte per realizzare la consultazione in ciascuna diocesi. Il documento sarà inviato anche ai Dicasteri della Curia Romana, alle congregazioni religiose maschili e femminili, ai movimenti internazionali dei laici e alle Università/Facoltà di Teologia.

La Chiesa di Dio è convocata in Sinodo. Con questa convocazione, Papa Francesco invita tutta la Chiesa a interrogarsi sulla sinodalità: un tema decisivo per la vita e la missione della Chiesa.

Il logo ufficiale del cammino sinodale

Un grande albero maestoso, pieno di saggezza e di luce, raggiunge il cielo. Segno di profonda vitalità e speranza, esprime la croce di Cristo. Porta l’Eucaristia, che brilla come il sole. I rami orizzontali aperti come mani o ali suggeriscono, allo stesso tempo, lo Spirito Santo.

Il popolo di Dio non è statico: è in movimento, in riferimento diretto all’etimologia della parola sinodo, che significa “camminare insieme”. Le persone sono unite dalla stessa dinamica comune che questo Albero della Vita respira in loro, da cui iniziano il loro cammino.

Queste 15 sagome riassumono tutta la nostra umanità nella sua diversità di situazioni di vita, di generazioni e origini. Questo aspetto è rafforzato dalla molteplicità dei colori brillanti che sono essi stessi segni di gioia. Non c’è gerarchia tra queste persone che sono tutte sullo stesso piano: giovani, vecchi, uomini, donne, adolescenti, bambini, laici, religiosi, genitori, coppie, single, sani, disabili; il vescovo e la suora non sono davanti a loro, ma tra di loro. Molto naturalmente, i bambini e poi gli adolescenti aprono loro il cammino, in riferimento a queste parole di Gesù nel Vangelo: ” Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli”. (Mt 11,25)

La linea di base orizzontale: “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione” corre da sinistra a destra nella direzione di questa marcia, sottolineandola e rafforzandola, per finire con il titolo “Sinodo 2021 – 2023”: il punto più alto che sintetizza il tutto.

Per saperne di più visita il Sito Ufficiale del Vaticano.

Sito Ufficiale Sinodo 2021 - 2023

 Galleria Fotografica
 Audio e Video
 Pubblicazioni

Copyright © 2014 Casa Madre Suore Adoratrici - Rivolta d'Adda - Cremona - Via S. Francesco d'Assisi, 16 - 26027 - Tel.: 0363 1806643 - Mail: info@suoreadoratrici.it PRIVACY