Informativa Cookies

News Video

Valentina incontra Papa Francesco

Valentina sinodo

In occasione della manifestazione “NOI PER – Unici, Solidali, Creativi”, inserita nell’ambito del Sinodo dei vescovi, sabato 6 ottobre 2018, nell’aula Paolo VI, la nostra novizia Valentina ha rappresentato, condividendo la sua storia vocazionale, l’Istituto delle suore Adoratrici….Con una settimana di anticipo dalla canonizzazione di don Francesco, dunque, le Adoratrici sono già davanti al Papa!!!!Valentina sinodo

In questo evento, curato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica, alcuni giovani di tutto il mondo si sono raccontati alla Chiesa e a Papa Francesco in un intero pomeriggio scandito da momenti artistici, musicali e testimonianze su tre temi a loro particolarmente cari: la ricerca della propria identità, le relazioni e la vita come servizio e donazione. Tra le testimonianze anche quella di Valentina…Emozionata ha ricordato le volte che gli amici le hanno rinfacciato di aver fatto “una scelta incomprensibile”. Eppure lei non se ne è mai preoccupata: Valentina vuole abbracciare la vita religiosa, vuole diventare suora perché – spiega anche se fidanzata e con un lavoro– “niente spegneva la mia inquietudine” .

Valentina sinodo

A seguire le testimonianze,  Papa Francesco, tra i sorrisi dei presenti, ha tenuto un discorso a braccio dicendo che non avrebbe letto il testo preparato per l’occasione e chiarendo subito che non avrebbe inteso rispondere alle domande dei giovani perchè questo sarà il compito dei Padri sinodali. Partendo dalle storie personali ascoltate, il Papa ha raccomandato ai giovani:

Fate voi la vostra strada. Siate giovani in cammino; in cammino, che guardano orizzonti, non lo specchio. Sempre guardando avanti, in cammino, e non seduti sul divano. Tante volte mi viene da dire questo: un giovane, un ragazzo, una ragazza, che è sul divano, finisce in pensione a 24 anni: è brutto, questo! E poi, voi lo avete detto bene: trovare se stesso. Trovare se stesso non è lo specchio, guardare come sono. Trovare me stesso è nel fare, nell’andare alla ricerca del bene, della verità, della bellezza. Lì troverò me stesso.